Un'intervista con la Dott.ssa Henrike Neuhoff

Abbiamo intervistato la nostra esperta, la dottoressa Henrike Neuhoff, Direttrice Scientifica e responsabile del Dipartimento di Ricerca e Sviluppo, della Garanzia di Qualità e Attività Normative presso lavera: 

1. Col passare degli anni, l'acido ialuronico della pelle cala. Il risultato è una pelle meno elastica, più secca e le pieghe diventano rughe. Cosa si può fare al riguardo e in che modo vien utilizzato l'acido ialuronico in cosmetica?

L'acido ialuronico è una componente naturale del nostro tessuto connettivo. L'acido ialuronico alimenta il collagene e le fibre di elastina, riuscendo così a dare vigore a queste due essenziali proteine. Le sue proprietà sono simili a quelle di una spugna. Assorbe l'acqua, per dire, ed è quindi in grado di assorbire quantità superiori rispetto al proprio volume. Un solo grammo di acido ialuronico è in grado di legare fino a sei litri d'acqua. Questo significa che la pelle può riassorbire e immagazzinare al suo interno maggiore idratazione e utilizzarla per levigare le rughe.

2. Può l'acido ialuronico davvero penetrare in profondità nella pelle? Come funziona?

Può, eccome. Dipende dal tipo di acido ialuronico impiegato. Esistono diversi tipi di acido ialuronico, ad esempio con molecole più o meno grandi. Gli scienziati lo descrivono come acido ialuronico dall'alto o basso peso molecolare, o dalla lunga o corta catena molecolare.L'acido ialuronico ad alto peso molecolare rimane sulla superficie della pelle e crea una patina protettiva naturale. Questo supporta il mantello idro-lipidico della pelle e riduce la perdita d'idratazione. Gli acidi ialuronici a medio o basso peso molecolare penetrano lo strato superiore della pelle (l'epidermide), riempiono i depositi di idratazione e levigano la pelle dall'interno. L'acido ialuronico è letteralmente incanalato all'interno della pelle (la variante a basso peso molecolare è la più distante dal derma) e aiuta le cellule ad assorbire e immagazzinare idratazione.

3. Cosa ci può dire sull'acido ialuronico a triplo effetto?

Ciò che ha lavera di speciale è che impiega tre diversi tipi di molecole naturali di acido ialuronico. Hanno dimensioni diverse e quindi possono reintegrare l'idratazione ai diversi starti della pelle. L'acido ialuronico ad alto peso molecolare ricopre l'epidermide con una patina protettiva: Idrata e previene le perdite insensibili di acqua; le rughe scompaiono e la pelle mantiene la propria idratazione. L'acido ialuronico a medio peso molecolare penetra a fondo nell'epidermide, migliora l'idratazione della pelle e riempie le rughe in profondità. L'acido ialuronico a basso peso molecolare penetra fino al derma, influenzando la differenziazione dei cheratinociti e la formazione della cheratina e migliorando la qualità della pelle.

4. Il Green Lift Complex presenta tre componenti, tra cui un estratto di coltura cellulare di stella alpina. Come si ottiene e che proprietà ha?

L'estratto di coltura cellulare di stella alpina si ottiene da coltivazione controllata con tecnologia HTN™ (High Tech Nature), così che la pianta di stella alpina naturale non viene danneggiata o decimata. In confronto all'agricoltura tradizionale, la tecnologia HTN™ è sostenibile e permette una drastica riduzione della quantità di acqua impiegata nell'area di coltivazione, nonché una totale rinuncia a pesticidi e altri agenti inquinanti. Si garantisce la purezza dei residui, proprio come le materie prime biologiche. Questo riduce al minimo il contenuto inquinante e il rischio per l'uomo, inoltre preserva il naturale equilibrio dell'ecosistema.Poiché è un ingrediente naturale attivo, la stella alpina è di particolare interesse per coloro che si occupano di trattamenti di bellezza sostenibili e il processo di anti-invecchiamento. I ricercatori di lavera utilizzano un estratto di piante in coltura detto estratto di coltura di leontopodium alpinum callus. L'ingrediente naturale attivo è ricco di acido leontopodico, capace di ridurre l'attività degli enzimi che degradano il collagene. L'estratto di stella alpina rassoda la pelle, proprio come un vero elisir di bellezza contro i contorni della pelle che hanno perso tonicità.

5. La nuova crema contiene anche olio di karanja. Gli oli naturali sono generalmente indicati per chi ha la pelle grassa? Quali sono gli speciali effetti dell'olio di karanja?


Esistono vari miti di bellezza al riguardo, come „l'olio sulla pelle grassa non funziona”. La struttura della pelle è molto complessa. Ogni tipo di pelle contiene ghiandole sebacee e sudoripare e per questo ha sempre bisogno di grassi (lipidi) e nutrimento (idrofattori). Grazie alle sue proprietà anti-infiammatorie e antimicrobiche, l'olio di karanja è stato anche impiegato per secoli per trattare malattie della pelle, come l'acne. L'olio di karanja ha una consistenza leggera che permette alla pelle di traspirare. Allo stesso tempo, idrata a fondo e nutre la barriera della pelle con lipidi, senza risultare troppo pesante. È un olio unico, proprio come l'estratto di coltura di stella alpina. Si estrae dalla pianta di karanja, il "faggio indiano". È adatto a ogni tipo di pelle e ha proprietà idratanti e curative. Ha la capacità di assorbire i raggi UV e quindi anche un fattore di protezione solare naturale. L'olio di karanja è leggero sulla pelle e assicura un trattamento intensivo per la pelle, rendendola più elastica e morbida. 

6. L'olio di karanja ha proprietà in grado di assorbire i raggi UV. Bisognerebbe comunque applicare una protezione UV? 

Sì, perché la protezione naturale dell'olio di karanja è leggera e non abbastanza elevata. È anche sempre consigliabile utilizzare prodotti per la protezione solare con fattori anti UVA e UVB, se ci si espone per lungo tempo al sole.

7. Anche il collagene contenuto nella pelle diminuisce negli anni. Come si può stimolare la produzione di collagene? Quali sono le difficoltà?

Il centro di ricerca per cosmetici naturali di lavera ha sviluppato un Green Lift Complex innovativo con tre componenti: un estratto di coltura cellulare di stella alpina con acido leontopodico altamente efficace, il bio-veicolo dipalmitoilidrossiprolina e la lecitina. L'estratto di coltura cellulare di stella alpina riduce l'attività enzimatica di degradamento del collagene. La dipalmitoilidrossiprolina incentiva la sintesi del collagene, perché aiuta le cellule ad assorbire idrossiprolina, che ne è una componente essenziale. Studi fisiologici sulla pelle hanno dimostrato che l'uso di dipalmitoilidrossiprolina riduce visibilmente la profondità delle rughe e migliora la tonicità della pelle. La lecitina è un componente essenziale della membrana cellulare e importante per la funzione di barriera della pelle. Ha un effetto di riempimento lipidico che rende la pelle più tonica ed elastica e previene la disidratazione post doccia soprattutto per le pelli secche. Infine, il triplo effetto dell'acido ialuronico con alto, medio e basso peso molecolare presente nella nostra formula. O, per dirla in altro modo: la purezza del potere della natura!

8. Tutti e tre i prodotti (giorno, notte e siero) dovrebbero essere utilizzati insieme per ottenere l'effetto desiderato?

Le creme giorno proteggono e idratano la pelle, le creme notte rigenerano la pelle, mentre il siero dona un trattamento intensivo aggiuntivo. Quindi, raccomandiamo l'utilizzo di tutti e tre i prodotti. Offrono un effetto anti-invecchiamento completo e integrato. 


9. Qual è il momento giusto per iniziare con i trattamenti anti-invecchiamento?

A partire dai 25 anni, perché da un punto di vista dermatologico l'invecchiamento cutaneo inizia in giovane età.

10. Come fa lavera ad offrire una crema a un prezzo conveniente pur avendo ingredienti di alta qualità?

L'idea del direttore e fondatore Thomas Haase è sempre stata quella di offrire a tutti dei cosmetici naturali altamente efficaci. Non possiamo rivelare esattamente come facciamo, è il nostro segreto commerciale, per dire ;) Ma sicuramente, fare tutto in azienda è un enorme vantaggio. Dalla preparazione degli estratti scientifici all'imbottigliamento, viene fatto tutto da lavera.  

Torna
su